Post Taggati Con ‘coronavirus’


La vita ai tempi del CORONAVIRUS

“L’incertezza è più ostile della morte. La morte, anche se vasta, è soltanto la morte e non può crescere. All’incertezza invece non v’è limite, perisce per risorgere e morire di nuovo; E’ l’unione del nulla con l’immortalità”
Emily Dickinson

Ma è davvero reale quello che sta accadendo in Italia e in molte parti del mondo?

Proprio poco tempo fa mi è capitato di vedere una serie TV che parlava di pandemia, di un virus che infettava le persone, le uccideva  trasformandole in zombie. Guardare scene  catastrofiche attraverso uno schermo produce quel giusto grado di distacco che ci permette di sperimentare una paura  che possiamo esorcizzare attraverso la consapevolezza che è  solo un film.

Ma quando un virus reale, pericoloso, e in molti casi mortale entra davvero nel salotto di casa nostra attraverso  quello che prima era un comune comportamento come il darsi la mano o abbracciarsi che cosa accade?

Ci troviamo in un momento storico molto complesso in cui la globalizzazione ha accorciato le distanze, e anche se non vogliamo rendercene conto, non  ci scambiamo solo merci, informazioni, non è solo più facile spostarsi da un paese all’altro, ma i problemi che iniziano da una parte del mondo diventano inevitabilmente anche i nostri, e così un virus. 

A dicembre  abbiamo iniziato a sentir parlare i TG e i social  del problema virus in Cina  e abbiamo continuato a sentirci spettatori, come se stessimo guardando un film; l’arrivo dei contagi in Italia ha creato un forte stato di disorientamento, per cui molti non hanno attuato i comportamenti indicati dai decreti governativi e continuamente ribaditi attraverso i social. In tanti ci siamo chiesti perché…

Perché?

Continua a leggere…